Quanto conta il consenso dei lavoratori in caso di accordi sindacali che prevedono il passaggio solo di alcuni dipendenti all’acquirente di un’azienda in crisi?

DiStudio Legale Berti Bagnasco

Quanto conta il consenso dei lavoratori in caso di accordi sindacali che prevedono il passaggio solo di alcuni dipendenti all’acquirente di un’azienda in crisi?

Fortunatamente molto, secondo questa sentenza del Tribunale di Torino, che ricostruisce la vicenda assai complessa di un’azienda consortile dedita alla raccolta dei rifiuti nel territorio del Canavese posta in amministrazione straordinaria.

Una volta individuato un’acquirente per le attività di raccolta e smaltimento dei rifiuti, il cedente e il cessionario avevano raggiunto con le rappresentanze sindacali interne un accordo che prevedeva il passaggio solo di alcuni lavoratori, e il contestuale licenziamento di tutti i dipendenti esclusi dal trasferimento.

Lo stesso accordo faceva espressamente riferimento a un referendum che si sarebbe dovuto tenere tra i lavoratori che, tuttavia, non era stato celebrato per volontà delle Organizzazioni Sindacali firmatarie.

– scarica la sentenza –

Condividi:

Info sull'autore

Studio Legale Berti Bagnasco

Lo Studio Legale Berti Bagnasco è specializzato nel Diritto del Lavoro, nel Diritto Sindacale e nel Diritto della Previdenza Sociale e fornisce assistenza legale giudiziale e stragiudiziale su tutto il territorio italiano. Lo Studio è composto dagli avvocati Paolo Berti e Paolo Bagnasco e e si avvale della collaborazione di altri professionisti.